Bambina Mowgli, una storia che diventa realtà: ritrovata in una foresta

Bambina Mowgli

Bambina Mowgli: la storia della piccola di otto anni che viveva nella foresta con le scimmie

Chiunque sia oggi un adulto ricorderà con una certa nostalgia la storia di Mowgli, il bimbo di origini indiane che era stato allevato e cresciuto tra gli animali, nella foresta: era il protagonista di un romanzo di Kipling, che ha ottenuto un grande successo non solo tra i più piccoli, ma anche tra gli adulti. Mowgli non aveva paura degli animali della foresta, spesso animali selvaggi che amava e a cui voleva bene proprio come se fossero i loro veri parenti, ma temeva gli uomini, e da essi stava ben alla larga.

Bambina MowgliLa storia di una bimba ritrovata, qualche mese fa, dalla polizia indiana nella foresta dell’Uttar Pradesh è quanto di più vicino possibile esista a questa storia: infatti, la bimba, di otto anni, viveva allo stato brado, esattamente come le scimmie da cui era stata allevata.

Il ritrovamento della piccola Mowgli è stato confermato dall’Agenzia di stampa Ani, che ha confermato il fatto che sia stato un poliziotto in pattuglia nella Riserva naturale di Katarniaghat ad avvistare per la prima volta la bambina. Che, nuda, senza neanche un abito addosso, e circondata dalle scimmie, correva nella foresta. E che, al solo vedere l’uomo, ha iniziato ad urlare, spaventata, cercando di scappare dalla sua vista.

La piccola è stata consegnata alla struttura ospedaliera locale che l’ha presa in cura: tuttavia, si comporta esattamente come una scimmia, non comprende alcuna lingua e si muove e si comporta esattamente come un animale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *