Tagli Alitalia: flessibilità di mansioni e tempi parola d’ordine

Tagli Alitalia

Tagli Alitalia: azienda di volo chiede maggiore flessibilità di mansioni e tempi ai dipendenti per ridurre il costo del lavoro

Tagli Alitalia: la nota azienda di volo chiede maggiore flessibilità ai suoi dipendenti, ed anche una serie di sacrifici che dovrebbero consentire un miglioramento dell’organizzazione aziendale, anche attraverso la riduzione dei costi del lavoro.

Tagli AlitaliaTra le scelte aziendali, potrebbero esservene di particolarmente utili, secondo quanto è stato comunicato dall’azienda stessa, per evitare che il costo del lavoro diventi un salasso: e queste scelte potrebbero non essere accettate dai dipendenti, visto che in molti casi si tratta di una serie di sacrifici e richieste particolari, come ad esempio la pulizia delle toilette di bordo, che rischia di diventare baluardo di hostess e steward di volo i quali dovranno anche, al termine del volo, occuparsi di tutta una serie di azioni e mansioni di pulizia e riorganizzazione.

Flessibilità: è questa la parola chiave, è questo, in fondo, ciò che Alitalia chiede ai suoi dipendenti. Non solo nelle mansioni – come ad esempio la richiesta di svolgere ruoli che non competono a quel dato dipendente come da contratto – ma anche di tempi. Scatti di anzianità che passano da annuali a quinquennali, ed abolizione di diverse indennità di volo, come ad esempio la riduzione dei riposi mensili (che dovrebbero ridursi a 7) ed annuali (che andrebbero ridotti a 96).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *