I benefici e l’allenamento del CrossFit approfonditi da Rews.it

Il crossfit è una disciplina motoria nata negli Stati Uniti negli anni ‘70 e diventata popolare solo 20 anni più tardi, quando nacque la prima palestra-box a Santa Cruz, in California, nel 1995. A partire dalla fine del 1990 la sua diffusione è diventata globale e nel 2021 si contavano circa 4000 palestre di crossfit.

Il crossfit non rappresenta una categoria sportiva ma un programma di rafforzamento e condizionamento fisico generale di tipo fitness e wellness. Questo programma è incentrato su una serie di movimenti funzionali che si evolvono continuamente ed ha come caratteristica principale l’alta intensità di esecuzione (HIT). Rews.it è il magazine di recensioni affidabili e oggi, con l’aiuto del personal trainer Alfonso Melis, ci illustra come funziona il crossfit e a quali benefici porta un allenamento di questo genere.

Allenamento Crossfit: come funziona

Il principio cardine del crossfit è la varietà degli stimoli, ovvero l’intreccio di più attività motorie volte a stimolare diverse fascie muscolari di un corpo. Una persona che pratica crossfit è capace di eseguire diversi esercizi di potenziamento, sia a corpo libero che con sovraccarichi come kettlebell e bilanciere, conosce le discipline aerobiche e miste come la corsa, il salto con la corda e così via.

Un allenamento di crossfit si fonde anche con l’alimentazione, fondamentale per tutti coloro che praticano sport. L’alimentazione di un crossfitter deve essere realizzata in base alle caratteristiche individuali di ogni soggetto: è necessario inserire la giusta quantità di carboidrati complessi ed ottimizzare la ricerca dello stimolo anabolico.

Rews.it continua: il crossfit è un programma di allenamento che si suddivide principalmente in 4 fasi:

  1. Warm up / Mobility: la fase di riscaldamento e mobilità articolare, dove si svolgono una serie di esercizi a corpo libero per attivare i vari gruppi muscolari, effettuando movimenti di mobilità articolare. In questa fase è bene utilizzare piccoli attrezzi come il grid, le palline da tennis e gli elastici. È una fase fondamentale che serve a preparare l’organismo di un corpo allo sforzo intenso della fase successiva, permette di ridurre gli infortuni e di rendere più facile i movimenti. La durata della prima fase è di circa 15 minuti.
  2. Skill / Strenght: la seconda fase è incentrata sulle abilità: vengono praticate varie tipologie di esercizi che insieme andranno a comporre il workout. Questa fase dura circa 20-30 minuti e serve a consolidare uno schema motorio e/o ad acquisire forza.
  3. Workout Of the Day (WOD): si tratta della fase principale di allenamento crossfit, dove il trainer introduce il WOD e spiega dettagliatamente gli esercizi. In questa fase ogni individuo deve dare il meglio di sé, spingendosi oltre il proprio limite, nel tempo stabilito dal trainer. Questa fase può durare dai 5 ai 30 minuti, è una parte metabolica dell’allenamento chiamata anche “metcon”.
  4. Recovery / Flexibility: classica fase di recupero e defaticamento, dove si eseguono una serie di esercizi di stretching, volti ad allungare la muscolatura ed a scaricare le articolazioni. Questa fase dura all’incirca 10 minuti.

I benefici del crossfit

Il crossfit permette di apportare un alto consumo energetico al proprio corpo e fa dimagrire molto velocemente, grazie al gran numero di calorie che si consumano allenamento dopo allenamento. Ovviamente, il dimagrimento è notevole se l’allenamento è associato ad una buona alimentazione.

Questo programma di allenamento permette di migliorare i parametri metabolici come la pressione arteriosa, il colesterolo, la trigliceridemia, glicemia e così via. Secondo Rews.it migliorano anche la funziona cardiovascolare e respiratoria dell’individuo, perché l’allenamento costante induce variazioni funzionali a carico dell’apparato respiratorio.

Con questa tipologia di allenamento aumenta la forza, sia quella resistente che elastica, aumenta anche la forza esplosiva e in alcuni casi anche la forza veloce. Aumento della forza, della forza resistente, della forza elastica, della forza esplosiva e in certi casi della forza veloce.

Il 90% dei partecipanti assiste anche ad un aumento della resilienza, considerata la 4° capacità condizionale e corrisponde alla potenza del sistema nervoso centrale (SNC) di sopportare la fatica-stress in maniera prolungata.

Ci sono numerosi benefici legati a questa pratica sportiva, tuttavia, il crossfit è un programma di allenamento che necessita di un coach o personal trainer come Alfonso Melis capaci di redigere programmi idonei a tutti i partecipanti, capaci di correggere velocemente la postura e i movimenti errati e di seguire i propri allievi ad ogni singolo passaggio dell’allenamento. Svolgere un programma di crossfit a casa, senza nessuna conoscenza e senza nessun supervisore può essere molto pericoloso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi