Il presidente dell’INPS chiarisce alcuni dubbi al popolo Italiano

A fare luce sulle norme economiche varate dal Governo Centrale in aiuto ai cittadini Italiani che vivono un momento di forte difficoltà economica a causa del Covid-19 , abbiamo il Presidente dell’Istituto Nazionale Previdenza Sociale ,ovvero l’ INPS , che sembra dare buone notizie e a diffondere un pò di ottimismo nelle case degli Italiani. In particolare , in una lunga intervista rilasciata al Sole24Ore , il Presidente fa chiarezza sulla questione pensioni , bonus e cassa integrazione, argomenti che in questo momento  interessano tantissimo al popolo Italiano.

Sulla questione pensioni , spiega che gia da domani , ovvero giorno 26 Marzo è possibile , rispettando un ordine alfabetico ritirare la pensione , per rispettare le norme anti-contagio i giorni di ritiro della pensione sono stati anticipati e ripartiti in vari scaglioni. Inoltre , il Presidente Pasquale Tridico assicura i pensionati sulla vicenda denaro liquido , sottolineando che l’Istituto non ha nessun problema di contanti , anzi ha anticipato addirittura  i pagamenti pensionistici , ribadendo che seppur in futuro dovrebbe avere di questi problemi , avrà sempre come sostegno la Tesoriera dello Stato Italiano che potrà anticipare il denaro come già successo in alcune altre situazioni , tipo come successo nel 2017.

Per la questione bonus emergenza , il Direttore ci informa che INPS ha gestito e sta ultimando 16 misure di tutela , per un totale di 10 miliardi , soldi destinati al popolo. In termini tecnici , tutte le categorie indicate nel decreto , ovvero  partite Iva, autonomi ecc,, , potranno usufruire di 600 euro ; per il bonus sitting , la cifra erogata sarà vicina ai 1000 euro , ma riservata ad alcuni tipi di categorie lavorative , come sanitari , Operatori di Polizia che potranno poi pagare tramite un voucher le baby sitter .Chiarimento importante anche per la questione Cassa Integrazione , il Presidente rassicura che le risorse messe disposizione, in termini numerici circa 3.3 miliardi di euro ,sono sufficienti per aiutare le imprese che stanno vivendo questo difficile periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *