Nicola Zingaretti lascia il PD?

E’ di qualche ora fa una notizia che nessuno avrebbe pensato di sentire: Nicola Zingaretti abbandona il PD.
Questa decisione non è piaciuta a tutti e su Twitter e Facebook molti utenti chiedono al segretario di ripensarci e di non lasciare il partito.

Nonostante ciò però c’è comunque chi pensa che questa sia tutta una tattica di Zingaretti, che sia tutto un bluff.
Molti hanno pensato che il segretario del Pd si fosse dimesso per mettere all’angolo le correnti che volevano il suo addio e farle uscire allo scoperto per poi farle rendere conto di essere una minoranza nel partito, dove è pronto a votare per lui il 70% degli aventi diritto.
Ma è stato proprio Zingaretti stesso a comunicare, ai giornalisti del Corriere della sera, che: “Vi sbagliate, io giochetti non ne faccio, non sono abituato a fare politica in questo modo”.
Non solo, anche Fabio Martini sulla Stampa racconta che non si tratta di un bluff ma di dimissioni vere: ”Non si è fatto vedere nella sede nazionale del Pd, è rimasto chiuso nel suo ufficio alla Regione Lazio alla periferia sud di Roma e soltanto verso sera all’amico di una vita che gli chiedeva per la centesima volta se le sue dimissioni fossero immaginate per farsele respingere, il segretario ha risposto: “Allora non ci siamo capiti: le dimissioni sono irrevocabili! Il Pd non può permettersi di ricominciare tra qualche settimana con la fronda di questo o di quello”.

A quanto pare è tutto vero, Zingaretti è davvero deciso a lasciare per sempre il ruolo di segretario del PD.
Nonostante le varie testimonianze di alcuni giornalisti però c’è chi pensa comunque che questo sia tutto un bluff, non ci resta quindi che aspettare le dichiarazioni in prima persona di Nicola Zingaretti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *