Saka e Sancho vittime di insulti razzisti, interviene Boris Johnson

Due giorni fa si è tenuta la finale dell’Europa League tra Italia ed Inghilterra. 
A vincere è stata la nazionale italiana e ciò ha portato, purtroppo, alcuni tifosi inglesi ad insultare pesantemente dei giocatori in particolare Saka e Sancho che hanno sbagliato i rigori finali.
A prendere le difese dei giocatori è stata la Nazionale Inglese ed il presidente Boris Johnson.

Saka e Sancho sono due calciatori che fanno parte della nazionale inglese.
I due all’ultimo hanno sbagliato i tiri di rigore e purtroppo sono state vittime di moltissimi commenti razzisti.
‘Tornatevene in Nigeria ed andate via dal nostro Paese”, questo è solo uno dei tantissimi commenti ricevuti.
Ad intervenire inizialmente è stata la nazionale inglese che, tramite l’account social ufficiale, ha scritto: ”Siamo disgustati che alcuni giocatori della nostra squadra, che hanno dato tutto per questa maglia quest’estate, siano stati vittima di insulti discriminatori sui social dopo la partita di stasera. Siamo tutti sconvolti dagli insulti razzisti ricevuti dai calciatori inglesi e sollecitiamo delle punizioni in merito. Invitiamo tutti il governo a prendere atto di ciò che sta accadendo”.

A dare man forte alle parole scritte dall’account ufficiale della Nazionale è stato anche il Presidente inglese Boris Johnson.
Il Presidente ha detto: ”«I giocatori della squadra inglese meritano di essere salutati come degli eroi e non di essere insultati in modo razzista sui social media e i responsabili di questi spaventosi insulti dovrebbero vergognarsi delle loro azioni”.
Al momento ancora non sappiamo come si muoverà in merito a questa vicenda la polizia postale, quindi non ci resta che attendere notizie dai diretti interessati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *