Giornata mondiale senza tabacco

Oggi, 31 maggio 2021, si festeggia la giornata mondiale senza il tabacco. 
Ogni anno la dipendenza da tabacco ammazza più di 700 persone solo in Europa ed è proprio per questo motivo che il tabacco viene visto come la principale minaccia per la salute dell’uomo.
Oggi si festeggia la Giornata Mondiale senza tabacco o meglio, la Giornata Mondiale contro il fumo. 

E’ proprio durante questa giornata che l’OMS pone l’attenzione per quanto riguarda la cessazione, soprattutto in un momento come questo, in cui si nota anche l’evidenza che i fumatori hanno maggiori probabilità di sviluppare una forma grave di COVID-19 rispetto ai non fumatori.
Le statistiche dimostra che, in tutto il mondo, ci sono all’incirca 1,3 miliardi di consumatori di tabacco. 
780 milioni di affermano di voler smettere, ma purtroppo solo il 30% di loro ha accesso agli strumenti che possono aiutarli a farlo. Questo divario nell’accesso ai servizi di cessazione è ulteriormente aggravato nell’ultimo anno, a causa del personale sanitario mobilitato nella gestione della pandemia.

La campagna che è stata lanciata dall’OMS ha come obiettivo il consentire a 100 milioni di consumatori di tabacco di fare un tentativo di smettere, creando ovviamente delle reti di supporto e aumentando l’accesso ai servizi che hanno dimostrato di aiutare i consumatori di tabacco a smettere con successo.
”Il consumo di tabacco ha raggiunto le dimensioni di un’epidemia globale che uccide quasi 6 milioni di persone ogni anno, di cui più di 600.000 sono non fumatori che muoiono per il fumo passivo HO”, ha affermato l’OIMS.
Inoltre, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) fa sapere che: ”se non saranno attuate efficaci politiche di contrasto, entro il 2030 moriranno ogni anno oltre 8 milioni di fumatori e più dell’80% di questi decessi prevedibili sarà tra le persone che vivono nei paesi a basso e medio reddito”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *